Foto nsevents

Sono stati pubblicati e sono scaricabili nelle sezioni riservate alle singole gare oppure cliccando i link sotto gli elenchi iscritti del 34° Sanremo Rally Storico e della 33°Coppa dei Fiori

Elenco iscritti 34° Sanremo Rallye Storico

Elenco iscritti 33° Coppa dei Fiori

Sono stati pubblicati e sono scaricabili nelle sezioni riservate alle singole gare oppure cliccando i link sotto gli elenchi iscritti del sessantaseiesimo Rallye Sanremo e dell’undicesima edizione del Sanremo Leggenda.

Elenco 66°Rally Sanremo

Elenco 34°Sanremo Rally Storico

Elenco 11°Sanremo Leggenda

Elenco 33°Coppa dei Fiori

Foto De Zanche

Europam è un altro grande brand che si lega con il Rallye Sanremo. L’azienda impegnata da oltre 50 anni nel settore energetico premia l’equipaggio vincitore del 34° Sanremo Rally Storico con 500 euro in buoni carburante. Le tessere carburante saranno consegne al pilota e al navigatore che al termine della due giorni si saranno aggiudicati il “Sanremo” riservato alle auto storiche.

La competizione storica è amatissima dal pubblico, che può rivedere sulle strade considerate da tutti l’università del rallismo le auto che hanno scritto pagine indelebili della storia della specialità. Ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio lo scorso anno è stato l’equipaggio composto da Lucio Da Zanche e Daniele De Luis a bordo della loro Porsche 911 Sc, seguiti dalla coppia “Lucky” Battistolli – Fabrizia Pons, che sono riusciti a inserire la loro Lancia Delta Integrale in un podio altrimenti monopolizzato dalle sportive di Stoccarda; al terzo posto, infatti, proprio su un’altra Porsche 911 si sono classificati Davide Negri e Roberto Coppa.

L’intero evento sarà trasmesso in diretta da Primocanale Motori grazie all’impegno di Primocanale Production. Alle 8 del 12 aprile prenderanno il via oltre 25 ore di trasmissione in diretta sul sito Primocanalemotori.it e sul ch.12 del digitale terrestre in Liguria, tra shakedown e telecamere live su tutte le prove speciali, uno studio mobile allestito su di un truck di 18 metri e un maxi schermo posizionato all’interno dell’area paddock sul lungomare Trento e Trieste.

Addetti ai lavori, tifosi e appassionati potranno seguire tutte le fasi delle gare su ogni tipo di device: in tv come sul computer, sul tablet come sullo smartphone. Per seguire in diretta il Rallye Sanremo basterà andare su Primocanalemotori.it e cliccare sul banner con il logo ‘Rallye Sanremo’ e “Segui la diretta”. E’ inoltre possibile scaricare gratuitamente l’app di Primocanale (per iOs e Android) e al suo interno cliccare su Primocanale Motori.

Sulle stesse strade del rally moderno valido per il Cir si confrontano anche i protagonisti del ‘Sanremo Rally storico’, del ‘Sanremo Leggenda’ e la ‘Coppa dei Fiori di regolarità’. I risultati del Rallye Sanremo saranno aggiornati in tempo reale anche sui profili Facebook (@rallyesanremoofficialsite) e Instagram della manifestazione (@rallyesanremo) e di Primocanale Motori (@primocanalemotori).

I passaggi sulle prove e le fasi salienti saranno on demand sul sito Primocanalemotori.it per condividere le emozioni del rally italiano più conosciuto nel mondo.

Tappa successiva del Rallye Sanremo sia per i concorrenti del CIR che del CIRAS sarà la Targa Florio.  Il Gruppo Grandi Navi Veloci premia sia nel rally storico che nel moderno e vuole supportare i partecipanti alle due serie tricolore mettendo in palio il trasferimento in traghetto da Genova a Palermo in occasione della prossima Targa Florio.

Nello specifico, ciò che il gruppo GNV offre è il trasferimento andata e ritorno per un furgone con carrello e vettura da gara e un’altra auto, oltre a due cabine per due persone. Il premio è riservato a ognuno dei vincitori delle prove più lunghe, quindi la Testico-Colle d’Oggia per il CIR e la Testico San Bartolomeo per il CIRAS.

Come da tradizione 66esimo Rallye Sanremo e 34esimo Sanremo Rally Storico sono abbinate e ripropongono l’ormai consolidato format di gara. La prima giornata è in comune tra CIR e CIRAS, con gli equipaggi che affrontano i passaggi sulle prove sanremesi. Nella seconda tappa di gara la competizione storica si differenzia con la moderna proprio per la prova speciale che assegna il premio messo in palio da GNV, con la carovana del moderno che va a concludere i 29 chilometri della Testico-Colle d’Oggia; le storiche, invece, uniscono solo le prove di Testico e San Bartolomeo concludendo poi con il Colle d’Oggia.

L’intero evento sarà trasmesso in diretta da Primocanale Motori grazie all’impegno di Primocanale Production. Alle 8 del 12 aprile prenderanno il via oltre 25 ore di trasmissione in diretta sul sito Primocanalemotori.it e sul ch.12 del digitale terrestre in Liguria, tra shakedown e telecamere live su tutte le prove speciali, uno studio mobile allestito su di un truck di 18 metri e un maxi schermo posizionato all’interno dell’area paddock sul lungomare Trento e Trieste.

Addetti ai lavori, tifosi e appassionati potranno seguire tutte le fasi delle gare su ogni tipo di device: in tv come sul computer, sul tablet come sullo smartphone. Per seguire in diretta il Rallye Sanremo basterà andare su Primocanalemotori.it e cliccare sul banner con il logo ‘Rallye Sanremo’ e “Segui la diretta”. E’ inoltre possibile scaricare gratuitamente l’app di Primocanale (per iOs e Android) e al suo interno cliccare su Primocanale Motori.

Sulle stesse strade del rally moderno valido per il Cir si confrontano anche i protagonisti del ‘Sanremo Rally storico’, del ‘Sanremo Leggenda’ e la ‘Coppa dei Fiori di regolarità’. I risultati del Rallye Sanremo saranno aggiornati in tempo reale anche sui profili Facebook (@rallyesanremoofficialsite) e Instagram della manifestazione (@rallyesanremo) e di Primocanale Motori (@primocanalemotori).

I passaggi sulle prove e le fasi salienti saranno on demand sul sito Primocanalemotori.it per condividere le emozioni del rally italiano più conosciuto nel mondo.

Rally e Sanremo sono parole inscindibili e conosciute in tutto il mondo. La competizione che affonda le radici nell’epoca eroica dell’automobilismo è un “Classico” giunto alla 66esima edizione. Il brand Rallye Sanremo supera i confini degli appassionati di motori in tutti i continenti.

Nel 2019 il prestigio e la storia della gara si affiancano a grandi marchi internazionali che hanno deciso di supportare l’evento. In più, come nell’epoca d’oro del rallismo, le aziende metteranno in palio una serie di premi in “natura” per gli equipaggi in gara.

Msc Crociere è sponsor del Rally Sanremo e mette in palio due buoni crociera per due persone ognuno sulla nuova MSC Bellissima per l’equipaggio che salirà sul gradino più alto del podio nella seconda prova del Campionato Italiano Rally.

Il Gruppo Grandi Navi Veloci premia sia nel rally moderno che nel rally storico. Il gruppo GNV offre il trasferimento in traghetto Genova- Palermo e ritorno in occasione della prossima Targa Florio. Ognuno dei  vincitori delle prove più lunghe dei rally validi per CIR e CIRAS, rispettivamente la Ronde Testico-Colle d’Oggia e la Testico-San Bartolomeo, avrà disponibilità per un furgone con carrello e vettura da gara, altra auto al seguito, oltre a due cabine per due persone.

Europam è il sponsor del Sanremo Rally Storico. L’azienda, impegnata da oltre 50 anni nel settore energetico, premia i componenti dell’equipaggio vincitore della gara riservata alle vetture che hanno scritto la storia dei rally con due tessere carburante da 500 euro cadauna.

Nel corso della diretta di oltre 25 ore su Primocanale Motori sarà possibile assistere alla premiazione di tutti i trofei speciali messi in palio da Msc Crociere, Grandi Navi Veloci ed Europam in occasione del 66esimo Rallye Sanremo. I premi verranno assegnati ai concorrenti che, nei rispettivi rally cui sono iscritti, esporranno sulla loro vettura gli appositi loghi predisposti dagli sponsor per questa occasione speciale. I premi non sono cumulabili: qualora i vincitori della gara

Foto nsevents

Il 34° Sanremo Rally Storico sarà valido come seconda prova del Campionato Italiano Rally Auto Storiche (CIRAS) oltre che come seconda prova del TERH-Tour European Rally Historic. Per gli “storici” il primo appuntamento è per domenica 7 aprile con la distribuzione dei radar, che proseguirà mercoledì 10 e giovedì 11 aprile, in contemporanea con le ricognizioni del percorso da parte dei concorrenti.

Le auto da rally e gli equipaggi arriveranno a Sanremo giovedì 11 aprile per sottoporsi alle verifiche sportive e tecniche dalle ore 12.00 alle ore 18.30, mentre il giorno dopo, venerdì 12 aprile, piloti e navigatori indosseranno casco e tuta per effettuare lo shake down facoltativo (il test in assetto da gara) dalle ore 10.00 alle 12.00. Dalle ore 14.13 di venerdì 12 aprile si fa sul serio con la partenza ufficiale del rally che si concluderà sabato 13 aprile alle ore 16.51 dopo aver affrontato 469,24 km di percorso (238,24 venerdì e 231,00 sabato) suddivisi in undici prove speciali (sei venerdì e cinque il sabato) per un totale di 155,29 km cronometrati (89,03 km il venerdì e 66,26 km il sabato).

Lo scorso anno a salire sul gradino più alto del podio furono Lucio Da Zanche-Daniel De Luis (Porsche 911 SC) che precedettero di 47”6 “Lucky”-Fabrizia Pons (Lancia Delta 16V) e di 4’11”2 Davide Negri-Roberto Coppa (Porsche 911 RSR).

Foto De Zanche

Lancia Fulvia HF, Delta Integrale, Bmw M3, Porsche 911, Subaru Legacy auto che hanno fatto sognare e fanno ancora sognare generazioni di appassionati. Come da tradizione ritorna sulle strade della Riviera dei Fiori il Campionato Italiano Rally Auto Storiche.

Giunto alla sua 33esima edizione, il Sanremo Rally Storico, anche quest’anno riporterà sulle prove speciali che hanno segnato alcuni dei momenti più epici della specialità le auto più belle e spettacolari che negli anni vi si sono date battaglia.

I mezzi in gara sono storici ma non sono certo “pezzi da museo”: chi si aspetta di vederli trattati come tali rimarrà deluso! Ogni edizione gli equipaggi si danno battaglia a suon di decimi di secondo senza risparmiare nulla di loro e dei mezzi meccanici che portano in gara, rendendo il Sanremo Rally Storico una sfida apertissima e appassionante.

Ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio lo scorso anno è stato l’equipaggio composto da Lucio Da Zanche e Daniele De Luis che, a bordo della loro Porsche 911, hanno siglato il miglior tempo su ben otto prove nelle due giornate di gara. La piazza d’onore è andata alla coppia “Lucky” Battistolli – Fabrizia Pons, che sono riusciti ad inserire la loro Lancia Delta Integrale in un podio altrimenti monopolizzato dalle sportive di Stoccarda. Al terzo posto proprio su un’altra Porsche 911 si sono classificati Davide Negri e Roberto Coppa.
Intanto per il 2019 l’attesa cresce per scoprire chi riuscirà ad andare via da Sanremo con il trofeo tra le mani e in tasca il pieno di punti per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche.