Il Campionato Italiano Rally si preannuncia combattuto, incerto e alla ricerca di nuovi protagonisti. Il Rallye di Sanremo, giunto alla 66esima edizione, rappresenta la seconda tappa del Tricolore e la vittoria più ambita da piloti e scuderie. Tutte le sue prove speciali, autentica università mondiale del rallismo, si districano nell’entroterra del Ponente e saranno fortemente selettive per delineare i reali pretendenti al titolo.

L’intero evento sarà trasmesso in diretta da Primocanale Motori grazie all’impegno di Primocanale Production. Alle 8:30 del 12 aprile prenderanno il via oltre 25 ore di trasmissione in diretta sul sito Primocanalemotori.it e sul ch.12 del digitale terrestre in Liguria, tra shakedown e telecamere live su tutte le prove speciali, uno studio mobile allestito su di un truck di 18 metri e un maxi schermo posizionato all’interno dell’area paddock sul lungomare Trento e Trieste.

Addetti ai lavori, tifosi e appassionati potranno seguire tutte le fasi delle gare su ogni tipo di device: in tv come sul computer, sul tablet come sullo smartphone. Per seguire in diretta il Rallye di Sanremo basterà andare su Primocanalemotori.it e cliccare sul banner con il logo ‘Rallye Sanremo’ e “Segui la diretta”. E’ inoltre possibile scaricare gratuitamente l’app di Primocanale (per iOs e Android) e al suo interno cliccare su Primocanale Motori.

Sulle stesse strade del rally moderno valido per il Cir si confrontano anche i protagonisti del ‘Sanremo Rally storico’, del ‘Sanremo Leggenda’ e la ‘Coppa dei Fiori di regolarità’. I risultati del Rallye di Sanremo saranno aggiornati in tempo reale anche sui profili Facebook(@rallyesanremoofficialsite) e Instagram della manifestazione (@rallyesanremo) e di Primocanale Motori (@primocanalemotori).

I passaggi sulle prove e le fasi salienti saranno on demand sul sito Primocanalemotori.it per condividere le emozioni del rally italiano più conosciuto nel mondo.

Foto Burlando

A corollario delle tre gare valevoli a diverso titolo per il Campionato Italiano vi sarà l’11esima edizione del Sanremo Leggenda, il rally valevole per la Coppa Italia Seconda Zona che avrà il suo prologo con la distribuzione dei radar domenica 7 aprile, distribuzione che proseguirà mercoledì 10 e giovedì 11 aprile, e le ricognizioni del percorso nelle stesse giornate. I concorrenti torneranno a Sanremo venerdì 12 aprile per le verifiche sportive e tecniche in programma dalle 8.30 alle 13.00 e per scaldare i muscoli con lo Shake Down facoltativo dalle ore 10.00 alle 12.30.

Il confronto con il cronometro sarà concentrato della giornata di sabato 13 aprile con partenza alle ore 7.00 ed arrivo alle 15.55 dopo aver affrontato un percorso di 241,10 km suddiviso in sei prove speciali per 65,32 km di tratti cronometrati. Lo scorso anno il successo sorrise a Gabriele Cogni-Marco Pollicino (Škoda Fabia R5) che hanno preceduto di 1’26”9 Davide Riccio-Monica Cicognini (Ford Fiesta R5) e di 2’23”4 Dario Bigazzi-Monica Briano (Renault Clio R3).

Foto Burlando

La 33esima Coppa dei Fiori avrà validità per il tricolore essendo una delle prove del Campionato Italiano Regolarità a Media. Per gli specialisti della precisione l’appuntamento è per venerdì 12 aprile alle ore 10.00 con la consegna del Road-Book, le verifiche sportive e tecniche. La partenza avverrà nello stesso pomeriggio alle ore 15.18 quando i concorrenti si lanceranno sul percorso di 469,02 km (238,24 venerdì e 230,15 il sabato) all’inseguimento delle vetture impegnate nel rally storico.

La gara si concluderà sabato 13 aprile alle ore 18.09 quando verrà proclamato il vincitore, capace di essere il più preciso sulle dodici prove di precisione (sei il venerdì per 78,34 km e altrettanto il sabato per 65,32 km) per un totale di 143,66 km di tratti di confronto. Lo scorso anno primeggiarono Gandino-Scardella (Autobianchi A112 Abarth) davanti a Vellano-Molina (Audi Quattro) che hanno fatto peggio di 118 penalità e Aiolfi-Seneci (Volkswagen Golf GTI) staccati di 121 penalità.

Foto nsevents

Il 34° Sanremo Rally Storico sarà valido come seconda prova del Campionato Italiano Rally Auto Storiche (CIRAS) oltre che come seconda prova del TERH-Tour European Rally Historic. Per gli “storici” il primo appuntamento è per domenica 7 aprile con la distribuzione dei radar, che proseguirà mercoledì 10 e giovedì 11 aprile, in contemporanea con le ricognizioni del percorso da parte dei concorrenti.

Le auto da rally e gli equipaggi arriveranno a Sanremo giovedì 11 aprile per sottoporsi alle verifiche sportive e tecniche dalle ore 12.00 alle ore 18.30, mentre il giorno dopo, venerdì 12 aprile, piloti e navigatori indosseranno casco e tuta per effettuare lo shake down facoltativo (il test in assetto da gara) dalle ore 10.00 alle 12.00. Dalle ore 14.13 di venerdì 12 aprile si fa sul serio con la partenza ufficiale del rally che si concluderà sabato 13 aprile alle ore 16.51 dopo aver affrontato 469,24 km di percorso (238,24 venerdì e 231,00 sabato) suddivisi in undici prove speciali (sei venerdì e cinque il sabato) per un totale di 155,29 km cronometrati (89,03 km il venerdì e 66,26 km il sabato).

Lo scorso anno a salire sul gradino più alto del podio furono Lucio Da Zanche-Daniel De Luis (Porsche 911 SC) che precedettero di 47”6 “Lucky”-Fabrizia Pons (Lancia Delta 16V) e di 4’11”2 Davide Negri-Roberto Coppa (Porsche 911 RSR).

La composizione delle squadre è quasi al completo. I rumors attorno a clamorosi cambi di casacca dei piloti stanno abbassando i toni, mentre cominciano a salire quelli dei motori. Il Campionato Italiano Rally è in dirittura di partenza ed il Rallye Sanremo, giunto alla 66esima edizione, ha ormai definito la sua struttura nei minimi particolari.

L’evento andrà in scena dal 10 al 13 di aprile, cominciando con la distribuzione dei Road-Book e verifiche tecniche e sportive a partire dalla serata di mercoledì 10 aprile (ore 19.00-21.00) per i concorrenti iscritti al Campionato Italiano Rally, mentre per gli altri l’appuntamento è per giovedì 11 aprile con la distribuzione dei Road Book (ore 7.00-11.00) e verifiche sportive (ore 19.00-21.00) e tecniche (ore 12.00-21.00), Giovedì è anche la giornata delle ricognizioni delle prove speciali in orari prestabiliti, compresa la Super Prova Speciale di Porto Sole.

Venerdì 12 aprile si accenderanno i motori delle auto da corsa con lo Shake Down (dalle ore 8.00 alle 10.00 per i piloti in lizza per il Campionato Italiano Rally; dalle 10.00 alle 12.00 per tutti gli altri). I cronometri inizieranno a girare dalle ore 14.45 di venerdì con la partenza dal parco assistenza e diventare poi classifica alle 14.59 con la Super Prova Speciale di Sanremo. Il rally si concluderà sabato 13 aprile alle ore 19.00, dopo due tappe con dieci prove speciali (quattro venerdì e sei sabato) per un percorso lungo 486,67 km (124,26 km venerdì e 362,41 sabato) di cui 152,20 km di prove cronometrate (41,73 km il venerdì e 110,47 il sabato).

Il 66° Rallye Sanremo sarà valido per il Campionato Italiano Rally (nelle declinazioni Assoluto, Junior, Due Ruote Motrici, Campionato Italiano Rally Asfalto) di cui è la seconda prova, ERT-European Rally Trophy-Alpine di cui è la gara di esordio e Coppa FIA R-GT di cui sarà la terza prova dopo gli appuntamenti iridati del Monte-Carlo e Tour de Corse. Lo scorso anno in successo arrise a Paolo Andreucci-Anna Andreussi (Peugeot 208 T16) che precedettero di 9”7 Simone Campedelli-Tania Canton (Ford Fiesta R5) e di 50”7 Umberto Scandola-Guida D’Amore (Škoda Fabia R5),

Nel lungo fine settimana che va da mercoledì 10 a sabato 13 aprile, torna l’appuntamento motoristico del Ponente Ligure con le sue quattro gare in programma: rally moderno, valido per il CIR, l’ERT e per la Coppa R-GT; la gara storica, valida per il CIRAS e TERH; la Coppa dei Fiori di regolarità, valida per il campionato italiano di specialità ed il Leggenda. Come se non bastasse ad elettrizzare gli appassionati è in programma un raduno di Lancia Stratos.

 

SANREMO (IM), 21 gennaio – Procede con il vento in poppa la fase organizzativa della 66esima edizione del Rallye Sanremo che da mercoledì 10 a sabato 13 aprile porterà nella Città dei Fiori gli equipaggi partecipanti alle quattro gare che renderanno il Ponente Ligure il centro del motorismo agonistico italiano.

La gara clou dell’evento sarà il 66° Rallye Sanremo che sarà valido come seconda prova del Campionato Italiano Rally, oltre ad avere valenza internazionale in quanto gara di apertura dell’European Rally Trophy e terzo appuntamento della FIA GT Cup, serie che porterà sugli asfalti dell’entroterra ligure le più belle Gran Turismo da rally. Classica la struttura della gara con ricognizioni, verifiche sportive e tecniche, shake down nelle giornate di mercoledì e giovedì. Nel pomeriggio di venerdì 12 aprile la partenza del rally e la prova spettacolo a Porto Sole, e prove in notturna. Sabato seconda tappa con conclusione della gara in serata. Grande interesse anche per il 34° Rally Sanremo Storico, valido per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche e come seconda prova del Tour European Rally Historic, che viaggerà in parallelo al rally moderno.

Da seguire con interesse anche la 33esima edizione della Coppa dei Fiori di Regolarità a media, valida anch’essa per il Campionato Italiano di specialità che si svilupperà sulle stesse strade dei rally incrociando i suoi tempi sia con la gara tricolore moderna, sia con quella storica. Ed infine resta l’opportunità per i concorrenti che vogliono concentrare i loro sforzi in un solo giorno di percorrere le mitiche strade del “Sanremo” di gareggiare nell’11esima edizione del “Sanremo Leggenda” valido per la Coppa Italia di Zona che si svilupperà per intero nella giornata di sabato 13 aprile. Ma le sorprese non sono finite in quanto in occasione della gara è in programma un raduno di Lancia Stratos, la vettura probabilmente più amata dagli appassionati di rally, con le berlinette torinesi, imbattibili negli anni Settanta che torneranno a concentrarsi nella citta di Sanremo.

Rallye Sanremo e Primocanale un sodalizio per crescere ancora: diretta crossmediale e copertura totale dell’evento

Sono passati novantuno anni dalla prima competizione automobilistica organizzata sul territorio sanremese. Era il 1928: da allora tutto è cambiato ma non la passione della Riviera dei Fiori per il motorsport.

Rallye Sanremo è una pietra miliare insostituibile dell’automobilismo, passata attraverso tutte le epoche sempre con la capacità di rinnovarsi e crescere senza tradire la sua storia unica nel panorama rallistico mondiale. Quest’anno il “Sanremo” si presenterà per la sua 66esima edizione sul palco partenza con una grandissima novità.

Rallye Sanremo e Primocanale si uniscono in un grande sodalizio, che durerà per le prossime tre edizioni, volto a promuovere la manifestazione e garantirle una completa copertura crossmediale. Primocanale renderà fruibile l’evento attraverso tutte le maggiori piattaforme mediatiche garantendo immagini, dirette dalle prove, aggiornamenti live, interviste, commenti e canali social.

Fornire lo strumento che mancava ad appassionati ed addetti ai lavori per seguire il Rallye di Sanremo, avvicinare nuovo pubblico all’evento e valorizzare il territorio toccato dalla storica kermesse: ecco gli obbiettivi alla base di questo progetto editoriale firmato Primocanale.

Foto Cantarella

10-14 Aprile 2019, la diretta del Rallye Sanremo: sito web, streaming e canali social

Dal 10 al 14 aprile Sanremo è la capitale del motorsport. Una quattro giorni intensissima in cui ritorneranno a sfidarsi sull’asfalto dell’entroterra ligure i protagonisti del Campionato Italiano Rally – FIA European Rally Trophy; le spettacolari auto del Campionato Italiano Rally Storici; la 35esima Coppa dei Fiori, immancabile prova del Campionato italiano regolarità e l’ormai classico Sanremo Leggenda.

Quattro eventi che non daranno tregua agli appassionati che li vorranno seguire, con una grande novità: quest’anno si potrà trovare il meglio delle quattro competizioni direttamente sul proprio Pc, smartphone o tablet.

Attraverso il profilo Instagram che da quest’anno si andrà ad affiancare a quello Facebook si rimarrà sempre aggiornati sulla gara con notizie, classifiche, voci dei protagonisti, foto e video.

Inoltre sia dal nuovo sito web del Rallye Sanremo che dall’applicazione per smartphone e tablet di Primocanale si troverà il link alla diretta streaming dell’evento con la possibilità di vedere live camera car e alcuni dei passaggi più spettacolari delle prove storiche del Rallye Sanremo.

Per essere sempre aggiornati sulle novità seguite gli hashtag #rallyesanremo2019, #primocanalemotori, il profilo Instagram @rallyesanremo e la pagina facebook @rallyesanremofficialsite.